Home | Imprenditore | 5 strategie per trovare clienti tramite i Social Media
5 strategie per trovare clienti tramite i Social

5 strategie per trovare clienti tramite i Social Media

I Social Media sono potentissimi strumenti di Marketing, milioni di italiani tutti i giorni si collegano alle varie piattaforme, e questo traffico è di sicuro interesse per imprenditori e professionisti. Vero però che se vogliamo fare business utilizzando i Social Media non siamo tanto interessati al traffico, ai Like su Facebook, ai cuoricini su Twitter e Instagram, ma alla fine della giornata siamo interessati a generare come minimo dei contatti profilati che, mediante una mirata attività commerciale, anche successiva, si possano poi trasformare in Clienti.

Durante il mio Corso di Web Marketing, sottolineo che è molto più importante il tasso di conversione di chi visita i vostri profili e vi contatta direttamente, rispetto al numero di Mi Piace, di follower, di Fan, ecc. e di conseguenza, l’interesse dovrebbe essere sulla qualità dei contatti rispetto alla quantità, e soprattutto al dialogo che riesco ad instaurare con loro.

Ecco quindi alcune strategie che possono servirti, non a sviluppare fan, ma a trovare potenziali clienti:

1) Rendi attraenti i tuoi profili Social

Sembra scontato, ma prima di tutto occorre rendere piacevole, semplice e interessante la visita dei nostri profili. Vedo ancora moltissimi profili Linkedin senza foto, senza contenuti, senza argomenti o motivi per cui un potenziale cliente dovrebbe contattare il proprietario di quel profilo. Inoltre il profilo deve essere rintracciabile, per cui occorre inserire le giuste parole chiave o tag per renderlo trovabile per gli argomenti a cui siamo interessati. Utilizza contenuti di qualità, utili, con foto e video di qualità, con l’attenzione massima sempre al tuo cliente ideale.

2) Se vendi prodotti online, usa il Social Commerce

L’ecommerce ormai esiste da molti anni e ha subito un’evoluzione velocissima. Una di questa è l’importanza assunta dal Social Commerce, cioè da quella serie di strumenti online, piattaforme e portali che consentono una maggiore conversazione tra chi vende prodotti ed i clienti, o meglio tra clienti stessi, è l’unione tra Social ed Ecommerce, è il passaparola portato all’ennesima potenza. Ciò avviene tramite blog, sistemi wiki e condivisione di articoli scritti direttamente dai partecipanti alla community.

Tutto si basa sulla considerazione che prima di tutto i mercati sono conversazioni, e di conseguenza occorre favorire il contatto le persone ed i loro amici nel luogo in cui acquistano e far si che le persone comprino nel luogo in cui sono connesse. Esempi di Social Commerce sono i prodotti acquistabili direttamente da Pinterest.

Altro esempio è Chirpify, una piattaforma che permette di impostare campagne a premi o altre iniziative in base alle attività Social, come l’utilizzo di certi hashtag, link,commenti o simili.

3) Utilizza i Social per dare assistenza ai tuoi Clienti

Molti Brand utilizzano ad esempio Twitter per dare risposte ai propri Clienti o Clienti potenziali. Molti Clienti fanno domande utilizzando le pagine Social o taggando direttamente l’azienda interessata.

Rispondere alle domande, offrire un supporto veloce e personalizzato per chi non è ancora Vostro cliente, aumenta di molto la vostra reputazione online e aumenta la probabilità di contatto per poi effettuare una vendita. Naturalmente non parliamo di contenuto commerciale, ma informativo.

4) Sfrutta la potenza delle immagini

Anche se il tuo business sembra poco legato alle immagini, fai in modo di inserire contenuti con immagini. Le immagini ed i video attirano quasi il 90% in più di Mi Piace, il 18% di clic ed il 150% in più di condivisioni. Per non parlare dei Social che ormai sono totalmente legati alle immagini, come Instagram e Pinterest.

Anche business come la consulenza e la formazione possono trarre enormi vantaggi dall’utilizzo emozionale di immagini e video. Naturalmente occorre sempre creare un legame coi contenuti poi finali che si vuole rendere maggiormente visibili. In tali casi è poi importante inserire delle Call to Action, o se preferiti inviti all’azione, per stimolare la condivisione o l’azione che si desidera ottenere dal visitatore, anche giocando con lui.

Altri contenuti visivi interessanti possono essere grafici con statistiche interessanti per i vostri visitatori, foto “dietro le quinte”, foto del vostro team, cartoni animati che spiegano concetti magari tecnici, ecc.

5) Utilizza Landing Page per catturare i contatti

Una volta ottenuto il traffico e l’interesse, ed avere ottenuto il clic o la visita del potenziale cliente, sarebbe un errore gravissimo indirizzare il visitatore alla Home Page del vostro sito. I visitatori devono essere indirizzati a delle Landing Page, pensate, realizzate e costruite con l’unico obiettivo di generare il contatto, cioè per convertire il visitatore in un potenziale cliente riconoscibile e contattabile, ad esempio tramite un indirizzo email o un numero di telefono.

Questa attività di conversione dovrebbe inoltre tenere conto che ormai una fetta importante del traffico che arriva dai Social è Mobile, per cui anche la Landing Page dovrebbe essere pronta ad accogliere traffico Mobile, e non solo da pc.

About Alberto Baruffaldi

Società: fd research group srl  -  Aree di competenza: Controllo di Gestione, Finanza Aziendale e Business Development  -   Interessi: Coaching, No Profit, Business Networking e nuove tecnologie.

Check Also

Oggi voglio parlare di Brainstorming e di Alleanze di Cervelli!

Alleanza dei Cervelli: il brainstorming per imprenditori e professionisti

Oggi voglio parlare di Brainstorming e di Alleanze di Cervelli! Da Wikipedia la definizione che ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciannove − 12 =

Show Buttons
Hide Buttons

Vuoi diventare IMPRENDITORE?

Scarica l'EBook OMAGGIO "Libera l’Imprenditore che c’è in te!"

Un e-book adatto a chiunque abbia un Sogno Imprenditoriale, un’idea sulla quale voglia sviluppare un proprio business ma anche a chi aspira concretamente a divenire Imprenditore, oppure, a chi è già uno Startupper o un Neo Imprenditore.

Registrandoti confermi di accettare l'informativa sulla privacy