Home | Imprenditore | Crea “interazioni istantanee” per migliorare le tue relazioni professionali e il tuo Business
crea-interazioni-istantanee-per-migliorare-le-tue-relazioni-professionali-e-il-tuo-business-Fabrizio-Diluca

Crea “interazioni istantanee” per migliorare le tue relazioni professionali e il tuo Business

Per un imprenditore, saper comunicare in modo chiaro ed efficace è fondamentale. E’ parte rilevante della propria capacità di condurre una società. E’ decisivo per riuscire a vendere le proprie idee quanto i propri prodotti o servizi. E’ importante per riuscire a coinvolgere e motivare partner e collaboratori. Eppure, nonostante tutto questo, come spesso mi capita di vedere durante i miei corsi o durante lo sviluppo delle mie relazioni professionali, ancora troppi difettano in conoscenza e attenzione su questo tema. 

Ciò che dite o sentite è solo una piccola parte del vostro ambito comunicativo. E’ il modo di parlare e ascoltare che fa la differenza.

Di seguito alcuni suggerimenti che possono fare la differenza durante una conversazione. Modalità di comunicazione che permettono di creare interazioni istantanee con il vostro interlocutore, producendo quindi relazioni estremamente più efficaci.

Rilassatevi

Lo stress genera irritabilità, che porta a rabbia e quest’ultima spegne qualsiasi comunicazione. Trovate sempre il modo di tranquillizzarvi prima di un incontro importante. Destinate anche pochi attimi ad esempio a chiudere gli occhi e respirare profondamente ma liberatevi dello stress e dell’ansia. Se non lo fate, il vostro interlocutore percepirà immediatamente il vostro stato d’animo e tenderà a “chiudersi” per non subirne gli effetti su se stesso.

Siate presenti

Respirando e rilassandosi anche per soli due minuti, l’attenzione viene portata sul presente perché il dialogo interno che genera nervosismo o preoccupazioni si ferma. Se portiamo questo “essere presenti” all’interno della nostra conversazione, possiamo percepire naturalmente il significato reale delle parole di chi ci parla. Essere nel presente permette inoltre di riconoscere rapidamente quando una conversazione comincia ad andare fuori strada rispetto al nostro obiettivo.

Siate positivi

Fate un rapido controllo sul vostro stato d’animo. Come vi sentite? Siete sufficientemente ottimisti per affrontare la conversazione che vi attende nel migliore dei modi? Se c’è qualche dubbio, Rimandate. Se non è possibile, allora predisponetevi a esserlo. Un trucco per aggirare il vostro cervello che pare impedirvelo? Sorridete e continuate a farlo, questo cambierà il vostro stato d’animo e il vostro cervello si adeguerà a tale cambiamento.

Attenzione ai Valori

Per dialogare in modo equilibrato, ognuna delle parti dovrebbe aver chiaro prima intenzioni e obiettivi dell’incontro ma anche sapere su quali valori si è convergenti. Se i valori non sono allineati con quelli della persona con cui state comunicando, potrebbero esserci problemi seri, soprattutto se dovete fare business insieme. Ponete molta attenzione a questo perché alcune persone sanno mascherare, consciamente o meno, i loro valori e riescono quindi a dirvi esattamente ciò che sperate di sentire su questo tema.

Siate evocativi

Inserire un aneddoto o un ricordo disinteressato nella conversazione, risulta spesso utile alla connessione con l’interlocutore perché si tende a trasmetterlo con passione ed energia o con gentilezza e compassione. Questo se non accade in modo forzato (e quindi falso) suscita sempre molto interesse e stimola un sentimento di fiducia nell’altra persona.

Guardate i segnali non verbali

Tenete sempre gli occhi sulla persona con cui state parlando, ma non fissatelo. Rimanere concentrati, facendo attenzione a non focalizzarvi sui vostri pensieri interiori. Se una persona vuole nascondere o darvi una versione non reale di qualcosa potrebbe mostrarvelo anche solo per un attimo. Considerate comunque che le micro espressioni possono solo dirvi che qualcosa non va ma non vi diranno mai il perché quella persona sta agendo in quel modo.

Siate riconoscenti

Iniziate e terminate le vostre conversazioni, se potete, sempre con un apprezzamento o un ringraziamento, a patto che sia realmente sentito e quindi che risulti veramente genuino. I falsi complimenti sono ben visibili e soprattutto poco apprezzati. Per trovare i giusti elementi da inserire nel dialogo con l’interlocutore chiedetevi: cosa veramente apprezzo di questa persona? Per cosa potrei realmente ringraziarlo?

Generate calore e passione

Parlare con un tono non alto della voce e un po’ più lentamente quando necessario, pone l’ascoltatore nella condizione di rispondere con maggior tranquillità e fiducia. Quando siamo arrabbiati, troppo eccitati o spaventati, alziamo infatti il tono e l’intensità della nostra voce aumentando anche la velocità dell’eloquio. Una voce con un sostegno appassionato è segno di leadership e genererà normalmente soddisfazione e tende quindi a favorire impegno e cooperazione nel nostro interlocutore.

Donatevi la sintesi

Limitare il vostro discorrere. Le nostre menti coscienti conservano solo un po’ di informazioni. Se avete bisogno di comunicare qualcosa di essenziale, condividetelo in modo essenziale. Quindi attendete per comprendere se la persona ha capito e solo se la persona rimane in silenzio, riprendete l’argomento.

Ascoltate profondamente

Sviluppare la capacità di rimanere in silenzio aiuta a prestare la massima attenzione a ciò che dicono gli altri comprendendone così meglio necessità, esigenze ed elementi che possono essere poi utili a conseguire il risultato che cerchiamo da quel colloquio. Rimanete quindi concentrati sulla persona che sta parlando: le sue parole, il tono, i gesti, il viso, tutto. Solo quando si fermano, è necessario rispondere a ciò che hanno appena detto.

Lasciate sempre parlare, senza preoccuparvi di ciò che potete ricordare o dimenticare. Ponetevi in una condizione quasi meditativa, perché per stabilire interazioni istantanee e quindi fortemente produttive, dovete sempre ricordare che le persone non vogliono sentirvi parlare…. vogliono semplicemente essere ascoltate. 

About Fabrizio Diluca

Società: fd research group s.r.l.  -  Aree di competenza: Entrepreneurship, Leadership, Business Development, Marketing strategies, Sales Management  -   Interessi: Formazione, Business Coaching, Sviluppo e crescita personale, Musica, Alta Fedeltà, Investimenti Finanziari

Check Also

Oggi voglio parlare di Brainstorming e di Alleanze di Cervelli!

Alleanza dei Cervelli: il brainstorming per imprenditori e professionisti

Oggi voglio parlare di Brainstorming e di Alleanze di Cervelli! Da Wikipedia la definizione che ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciotto − 16 =

Show Buttons
Hide Buttons

Vuoi diventare IMPRENDITORE?

Scarica l'EBook OMAGGIO "Libera l’Imprenditore che c’è in te!"

Un e-book adatto a chiunque abbia un Sogno Imprenditoriale, un’idea sulla quale voglia sviluppare un proprio business ma anche a chi aspira concretamente a divenire Imprenditore, oppure, a chi è già uno Startupper o un Neo Imprenditore.

Registrandoti confermi di accettare l'informativa sulla privacy