Home | Imprenditore | Fai fuori questi Clienti immediatamente!
Fai fuori questi Clienti immediatamente

Fai fuori questi Clienti immediatamente!

Ho deciso di provocare un po’ quelli che decideranno di leggere questo articolo. Del resto lo faccio spesso anche con i Professionisti o gli imprenditori che si avvalgono della mia Consulenza… 🙂

Non tutti i clienti sono uguali ne si è costretti a trattare tutti egualmente. Non c’è legge che afferma che si debba “vendere” a tutti o che si debbano mantenere clienti che non aiutano lo sviluppo del proprio business.

Mi rendo conto che affrontare questo tema di questi tempi può risultare difficile ma mi darete atto che a tutti sono capitati clienti che sarebbe stato meglio non aver mai acquisito (vi viene in mente qualcuno?).

E’ abbastanza inevitabile che sei insoddisfatto di operare per un cliente, magari sapendo anche quanto poco redditizio sia per la tua attività, difficilmente sarai costantemente motivato a servirlo al meglio. Se quel cliente a sua volta non riceve il miglior trattamento, potresti risultargli poco utile rispetto alle sue esigenze. In questo stato di cose, siamo di fronte ad una situazione lose-lose (l’esatto contrario della situazione win-win): Tu non stai aiutando il tuo cliente a raggiungere i suoi “obiettivi” e lui difficilmente di sarà di aiuto a raggiungere i tuoi.

Oltre a quelli che non sono chiaramente redditizi per te, ci sono altri quattro tipi di clienti che dovresti far fuori subito:

Il cliente “non esiste altro che lui”. Questi sono i clienti che si aspettano che operi solo per loro e per tutto il tempo disponibile. Sono quelli che fanno diventare contatti rapidi incontri di 2 ore e incontri di 2 ore eventi di mezza giornata. Ovviamente, ti chiamano anche durante il fine settimana sul tuo cellulare. Queste relazioni non funzionano e diventano anche molto critiche quando le loro aspettative, inappropriate, non vengono da te soddisfatte. La vita è troppo breve per sprecarla in questo modo, falli fuori!

Il cliente “spada di Damocle”. Sono quelli sempre in grado di minacciare. A volte di sospendere i pagamenti, poi di lasciarti subito per un concorrente o di acquistare immediatamente da altri. E’ difficile fare il tuo lavoro al meglio se sei costantemente sottoposto ad una pressione negativa. La prossima volta che ti dice “… altrimenti io…” fallo fuori!

Il cliente “Babbo morto”. Tu non sei una banca, anche se lavorassi per una banca! Il flusso di cassa è la linfa vitale di qualsiasi attività. Quando un cliente abusa sistematicamente e senza una reale ragione dell’aspetto finanziario è utile parlargli immediatamente. Se non è disponibile a cambiare le cose, non importa quanto sia “prestigioso” come cliente, interrompi fornitura o servizi finchè non paga, oppure, fallo fuori!

Il cliente “prima donna”. Il successo e il fallimento dovrebbero di massima essere una esperienza condivisa. Quando tu ed il tuo cliente raggiungete il risultato desiderato, dovrebbe essere celebrato come un lavoro di squadra. Di converso, quando qualcosa va storto, si dovrebbe evitare di “puntare il dito” da entrambe le parti cercando di analizzare serenamente la situazione. Se ognuno accetta responsabilmente la sua parte diventa spesso semplice risolvere i problemi.

Raramente un grave errore è unilaterale ma se così fosse e sei stato tu a commetterlo, assumiti immediatamente le tue responsabilità e risolvi il problema. Se un cliente giudica il “successo comune” come un suo successo e allo stesso tempo rifila a te qualsiasi colpa, anche sui suoi più gravi errori, il vostro rapporto è unilaterale e non potrà mai essere per te particolarmente profittevole. Fallo fuori!

Al di là della provocazione, far fuori un cliente può significare, nel breve termine, infliggere un duro colpo al fatturato della tua attività, ma potrebbe anche essere fondamentale per la tua salute emotiva (o per quella del tuo Team) a lungo termine.

Far fuori un cliente potrebbe anche liberare del tempo da dedicare alla ricerca di nuovi clienti o per trascorrere più tempo con clienti più redditizi.

Far fuori un cliente potrebbe anche fornire una spinta sul tuo morale personale e su quello del tuo Team, in sostanza, nuovi stimoli e tanta nuova energia. Far fuori un pessimo cliente potrebbe anche aumentare la fiducia, la lealtà e il rispetto…. soprattutto verso se stessi.

Il modo più semplice più rispettoso di far fuori un cliente è, chiamarlo telefonicamente o incontrarlo di persona, ringraziarlo per l’attività svolta fino ad oggi e spiegare che non sei più la giusta soluzione per le sue esigenze. E’ importante in tal senso mantenere l’attenzione sui suoi interessi evitando tassativamente di parlare delle cose sbagliate nel reciproco rapporto o criticarlo per il suo approccio o modo di agire. Basta dirgli che sei certo che si troverà molto meglio con altri. Potresti addirittura indicargli un tuo concorrente!

Pensavo ora…. chissà cosa potrebbe accadere se adesso tu provassi realmente a “far fuori” un tuo cliente….

Fabrizio Diluca

Fabrizio Diluca Twitter
Fabrizio Diluca Linkedin

About Fabrizio Diluca

Società: fd research group s.r.l.  -  Aree di competenza: Entrepreneurship, Leadership, Business Development, Marketing strategies, Sales Management  -   Interessi: Formazione, Business Coaching, Sviluppo e crescita personale, Musica, Alta Fedeltà, Investimenti Finanziari

Check Also

Oggi voglio parlare di Brainstorming e di Alleanze di Cervelli!

Alleanza dei Cervelli: il brainstorming per imprenditori e professionisti

Oggi voglio parlare di Brainstorming e di Alleanze di Cervelli! Da Wikipedia la definizione che ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

20 − 8 =

Show Buttons
Hide Buttons

Vuoi diventare IMPRENDITORE?

Scarica l'EBook OMAGGIO "Libera l’Imprenditore che c’è in te!"

Un e-book adatto a chiunque abbia un Sogno Imprenditoriale, un’idea sulla quale voglia sviluppare un proprio business ma anche a chi aspira concretamente a divenire Imprenditore, oppure, a chi è già uno Startupper o un Neo Imprenditore.

Registrandoti confermi di accettare l'informativa sulla privacy