Home | Startupper | Fai i primi passi | Lo Start-up inizia con l’apertura della Partita Iva
lo-start-up-inizia-con-l-apertura-della-partita-iva-Luisa-Bamonte

Lo Start-up inizia con l’apertura della Partita Iva

Nel mio lavoro quotidiano di supporto alle start-up spesso mi sono resa conto che viene sottovalutato il ruolo della partita iva e del significato che porta con se.

Ma andiamo con ordine: la partita iva è un codice di 11 cifre che identifica in modo univoco l’azienda sia essa individuale o societaria. Con essa si esprime in modo tangibile la volontà di svolgere un’attività imprenditoriale o professionale e di seguire le regole contabili e fiscali ad essa collegate.

Per essere “mappato” occorre compilare un modulo che contiene tutta una serie di informazioni che è necessario inserire senza sbagliare in quanto influenzano direttamente l’inquadramento in un settore di attività piuttosto che un altro. Ad esempio se scelgo un codice attività di “wedding planner” ci si aspetta che io svolga un lavoro come professionista e non come imprenditore. Cosa differente se scelgo di vendere con l’e-commerce, nel qual caso verrò integrato come commerciante.

Simulando di dover partire, le questioni a cui dare risposta nel succitato modulo sono le seguenti:

  • La data di inizio attività: pur essendo una richiesta banale racchiude qualche piccola insidia… infatti occorre sapere che anche per un solo giorno di apertura in un anno solare (esempio apertura il 30 dicembre) sarei obbligato a fare la dichiarazione iva per quello stesso anno (seppure con dati a zero) con un aggravio di costi;
  • Il nome della mia attività: è possibile inserire un nome di fantasia che contraddistingue la mia azienda, ma anche in questo caso vi sono delle regole precise sul nome aziendale, quindi consultate un buon consulente!
  • Il codice di attività primaria ed eventuali altre attività secondarie: è la parte più complicata in quanto attraverso il codice di attività si è poi inquadrati nella categoria di appartenenza e quindi influenza tutte le questioni fiscali, previdenziali, contabili e di funzionamento dell’attività; occorre inoltre verificare che non ci siano attività tra loro incompatibili;
  • La o le sedi di svolgimento di attività: molto spesso la sede può coincidere con la residenza anagrafica del titolare (esempio classico per le attività professionali) ma a volte invece richiede una sede idonea e un preventivo parere favorevole di comune e/o asl; il consiglio anche in questo caso è di verificare sempre se si tratta di un’attività fattibile nel luogo dove si sceglie di aprire;
  • Il depositario delle scritture contabili: (vi starete dicendo: che cosa complicata!!! Niente paura …) si tratta del responsabile della conservazione dei libri contabili, che normalmente è il commercialista oppure voi stessi se siete attrezzati per farlo;
  • Il volume di affari con l’estero: anche in questo caso prestate molta attenzione, in quanto non significa solo se fatturerete a clienti oltre confine, ma anche se comprerete all’estero, in quanto verrete iscritti nel VIES (un elenco dei soggetti che possono operare con l’estero). Una piccola insidia… a volte se si comprano prodotti via internet il fornitore potrebbe essere un soggetto estero  anche se  sia il sito che tutto farebbe immaginare che si tratti di un venditore italiano, e se non siete iscritti al VIES,  rischiate delle multe.

A conclusione di quanto sopra e augurando a tutti gli start-upper un grandioso successo, spero di esservi stata utile nel primo passo verso la libera professione. 

About Luisa Bamonte

Aree di competenza: Fiscale, Start-up - Interessi: Economia e territorio, Scienze sociali, Forme di impresa

Check Also

Quando il Seme da origine all'Azienda

Quando il Seme da origine all’Azienda

Ho letto qualche tempo fa alcuni articoli sul mondo aziendale, che utilizzavano come metafora le ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

quindici − 11 =

Show Buttons
Hide Buttons

Vuoi diventare IMPRENDITORE?

Scarica l'EBook OMAGGIO "Libera l’Imprenditore che c’è in te!"

Un e-book adatto a chiunque abbia un Sogno Imprenditoriale, un’idea sulla quale voglia sviluppare un proprio business ma anche a chi aspira concretamente a divenire Imprenditore, oppure, a chi è già uno Startupper o un Neo Imprenditore.

Registrandoti confermi di accettare l'informativa sulla privacy