Home | Imprenditore | Mini guida all’innovazione: Come giudicare il nuovo se i parametri di valutazione sono vecchi?
mini-guida-all-innovazione-come-giudicare-il-nuovo-se-i-parametri-di-valutazione-sono-vecchi-eleonora-ferrero

Mini guida all’innovazione: Come giudicare il nuovo se i parametri di valutazione sono vecchi?

A fine Maggio ho partecipato al Wired Next Fest: una tre giorni di interventi, dibattiti, testimonianze e interviste su temi quali innovazione, tecnologia e imprenditorialità.

Uno dei racconti che mi ha fatto riflettere di più è stato quello di Riccarda Zezza, Fondatrice di Piano C, uno spazio di co-working dedicato alle mamme che vogliono continuare a lavorare e mettere in gioco la propria professionalità.

Il progetto ha vinto un riconoscimento europeo come progetto più innovativo. Incoraggiata da questo successo, Riccarda decide di applicarsi ad alcuni bandi per ottenere finanziamenti dedicati a progetti socialmente innovativi.

Bene, Riccarda si accorge ben presto che non può applicarsi a nessuno di questi bandi perché non rientra nei parametri di ‘innovazione sociale’.

Non impiega persone da fascia protetta, non fa innovazione tecnologica, non ha persone che si dedicano esclusivamente a fare ricerca e sviluppo, ecc…

La sua storia mi ha fatto riflettere: ma come si valuta ciò che è innovativo se i parametri che lo definiscono sono vecchi?

Io non ho ancora trovato una risposta, ma se riuscite a farlo voi vi prego di condividerla con tutti noi nello spazio dedicato ai commenti qui sotto.

Però credo che invece di aspettare di essere riconosciuti come ‘innovatori sociali’ da qualcun altro, dovremmo iniziare ad esserlo davvero.

Che tu sia imprenditore, libero professionista, dipendente o studente, ecco alcuni suggerimenti da adottare per facilitare i processi di innovazione.

1.    Prenditi del tempo per pensare

Lincoln, grande stratega, disse: ‘Se ho 12 ore per abbattere un albero, ne uso 9 per affilare l’ascia’.
Investi ogni settimana almeno 3 ore per ‘pensare’.
Prendi un appuntamento con te stesso, con le tue emozioni e i pensieri più strani. Non usare il computer in quello spazio di tempo e neppure il cellulare. Permettiti di ‘annoiarti’, e dai l’occasione al tuo cervello di esplorare connessioni nuove.

2.    Non giudicare

Innovare non significa pensare a cose nuove, ma alle cose in modo nuovo.
Ricorda che l’idea non deve essere utile. Deve semplicemente “essere”. Non giudicare ciò che pensi, non privare la tua immaginazione degli elementi di rischio. Quando pensi: ‘ma questo non funziona’, oppure ‘è troppo rischioso’, chiediti invece ‘come posso far si che…?

3.  Confrontati

Avere un mentore e un gruppo di pari con cui sviluppare nuove opportunità e indagare nuove idee è la cosa più utile per il tuo business. Frequenta persone diverse da te, persone nuove, persone energiche, persone felici, che sorridono, che parlano di soluzioni e opportunità! Permettiti di imparare da ognuno, ma ricordati di decidere sempre in autonomia.

4.    Ispirati

Dedica qualche minuto ogni giorno per guardare un video ispirante o leggere la citazione di qualche leader dal passato. Ascolta una canzone che ti piace e ti regala energia o pace, a seconda dei momenti. Ricordati di camminare all’aria aperta. ‘Diffida di ogni pensiero che non sia stato concepito all’aria e sole’ è una delle mie citazioni preferite.

Ricordati che per cambiare un modello esistente non devi combatterlo, ma inventarne uno nuovo e più bello che renda il vecchio obsoleto.

Fai innovazione sociale e crea qualcosa di così meraviglioso che ogni persona vorrà farne parte.

About Eleonora Ferrero

Aree di competenza: Social Enterprise Interessi: Social sturtup, innovazione e strumenti di creatività, crescita personale

Check Also

Oggi voglio parlare di Brainstorming e di Alleanze di Cervelli!

Alleanza dei Cervelli: il brainstorming per imprenditori e professionisti

Oggi voglio parlare di Brainstorming e di Alleanze di Cervelli! Da Wikipedia la definizione che ...

Un commento

  1. Grazie Eleonora,
    un articolo davvero motivante e che fa riflettere.
    Per quanto mi riguarda,
    mi tengo stretto il suggerimento “Permettiti di ‘annoiarti’” che mi ha colpito nel profondo e mi è piaciuto davvero molto.
    Grazie,
    nadia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

undici − 2 =

Show Buttons
Hide Buttons

Vuoi diventare IMPRENDITORE?

Scarica l'EBook OMAGGIO "Libera l’Imprenditore che c’è in te!"

Un e-book adatto a chiunque abbia un Sogno Imprenditoriale, un’idea sulla quale voglia sviluppare un proprio business ma anche a chi aspira concretamente a divenire Imprenditore, oppure, a chi è già uno Startupper o un Neo Imprenditore.

Registrandoti confermi di accettare l'informativa sulla privacy