Home | Startupper | Avvia la tua impresa | Quali sono i rischi che affronta chi decide di fare l’imprenditore?
Quali sono i rischi che affronta chi decide di fare l'imprenditore?

Quali sono i rischi che affronta chi decide di fare l’imprenditore?

Fare impresa è sinonimo di assumersi rischi. Avviare, gestire e portare al successo una qualunque attività imprenditoriale comporta rischi legati alla propria carriera, alle finanze e, se vogliamo scherzare,  anche per la propria salute mentale!

Insomma fare l’imprenditore è una sfida che comporta rischi, ogni giorno, in ogni decisione. Alcuni sono molto evidenti, altri meno. Vediamone alcuni esempi

Prima di tutto, se oggi sei dipendente, fare l’imprenditore comporta abbandonare lo stipendio fisso e magari la carriera all’interno di una grande azienda o multinazionale. Certo è sempre possibile rientrare nel mondo del lavoro come dipendente, ma magari non sempre alle condizioni alle quali si era lasciato il precedente posto di lavoro.

Questo è il motivo per cui per un dipendente, specie se ha una buona posizione lavorativa, fare questa scelta è molto difficile. Il salto è rischioso, senza garanzie di avere in futuro una fonte stabile di reddito, specie nei primi mesi di avvio della nuova impresa. Inoltre la nuova azienda vi richiederà così tanto tempo che difficilmente sarete in grado di trovarvi una seconda occupazione.

Ma il salto verso l’imprenditorialità comporta un rischio anche legato alle proprie finanze personali, soprattutto per quei nuovi imprenditori che non riescono ad avviare la nuova impresa con fondi di altri, ma devono fare ricorso ai propri fondi. Ciò comporta un apporto di capitale proprio che, per definizione, viene investito in una attività ad alto rischio.

Il rischio finanziario inoltre riguarda non solo l’apporto del capitale, ma anche il flusso di capitale a favore dell’imprenditore nei primi mesi o anno di vita della nuova azienda. Spesso una Startup non è in grado di assicurare un flusso di cassa all’imprenditore in quanto proprio agli inizi sono concentrati gli investimenti per l’avvio. Inoltre in fase iniziale è più difficile, spesso impossibile, far ricorso a linee di fido bancario in grado di assicurare il pagamento di uno stipendio al titolare.

Insomma a livello economico, fare l’imprenditore, comporta sicuramente rinunciare alla carriera lavorativa, e mettere a rischio capitale ed entrate successive. Almeno nella fase di StartUp.

E questi rischi sono abbastanza noti e prevedibili. Ma ne esistono altri, più sfumati e meno noti.

Fare l’imprenditore comporta anche il rischio di sbagliarsi, di avere intuizioni errate rispetto al mercato, ai cliente, alle loro esigenze e necessità, e simili. Posso fare ricerche di mercato, test e interviste, ma non esisterà mai una valutazione oggettiva e perfetta di come i clienti risponderanno al vostro prodotto quando inizierete a venderlo. Esistono percezioni personali, scelte spesso irrazionali nei consumatori, che rendono comunque aleatorio il fare impresa e nei risultati della nuova azienda. Si possono ridurre questi rischi con piani ben fatti e preparandosi anche agli scenari peggiori, ma ciò non azzererà mai tale rischio.

Esiste poi un rischio più legato alle persone con cui faremo business. Nel fare la società potremmo scegliere i soci sbagliati o affidarci a collaboratori non adatti al vostro business. Non mi riferisco per forza al collaboratore disonesto, enormi rischi ci sono anche nella valutazione delle competenze del collaboratore e nel suo allineamento al progetto aziendale. Infatti il collaboratore potrebbe essere tecnicamente valido ma non sposare il progetto e quindi mollare alla prima difficoltà.

In capo all’imprenditore esiste poi un rischio legato ai tempi con quale finalizzare il progetto di business. Potrei infatti perseguire un’ottima idea, con le persone giuste, un capitale sufficiente ma sbagliare i tempi. Tempi di entrata sul mercato (es. troppo presto o troppo tardi) e tempi di realizzazione (es. troppo lunghi). Errare i tempi potrebbe comportare maggior necessità di risorse finanziarie non preventivate oppure una disgregazione del team che potrebbe perdere fiducia nel progetto stesso.

Inutile nascondere che esiste anche un rischio più legato alla persona. Fare impresa è qualcosa di molto impegnativo. Specie nella fase iniziale serve dedicare molto tempo, anche ricorrendo al tempo libero. E con livelli di stress molto alto. Non tutti sono disposti a rinunciare totalmente al proprio tempo libero e soprattutto sono in grado di sopportare lunghi periodi di alto stress. Certo tutto ciò può essere ridotto se fare l’imprenditore fa parte della propria mission, se abbiamo motivazioni forti, se lavoriamo con team motivanti ma non va sottovalutato.

Perché ha senso elencare tutti questi rischi?

Di sicuro conoscere maggiormente tali rischi permette di ridurne gli effetti con la preparazione e la conoscenza, purtroppo non si possono eliminare.del tutto. Più conoscenza evita inoltre di “accorgersi” dopo che fare l’imprenditore non è un mestiere per tutti e che comporta enormi sacrifici. Detto ciò un vero imprenditore vedrà tutto ciò non come qualcosa che blocca il suo progetto, ma sono come l’ennesima sfida, come l’ennesimo ostacolo da superare.

Quali altri rischi secondo te andrebbero aggiunti? Come li affronti quotidianamente?

 

About Alberto Baruffaldi

Società: fd research group srl  -  Aree di competenza: Controllo di Gestione, Finanza Aziendale e Business Development  -   Interessi: Coaching, No Profit, Business Networking e nuove tecnologie.

Check Also

metterti in proprio

TEST- Metterti in Proprio: Hai davvero quello che serve?

Vuoi davvero metterti in proprio? Immagina di ricevere una fantastica offerta di lavoro da parte ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

19 + 20 =

Show Buttons
Hide Buttons

Vuoi diventare IMPRENDITORE?

Scarica l'EBook OMAGGIO "Libera l’Imprenditore che c’è in te!"

Un e-book adatto a chiunque abbia un Sogno Imprenditoriale, un’idea sulla quale voglia sviluppare un proprio business ma anche a chi aspira concretamente a divenire Imprenditore, oppure, a chi è già uno Startupper o un Neo Imprenditore.

Registrandoti confermi di accettare l'informativa sulla privacy