Home | Imprenditore | Quando una piccola azienda decide di essere una Grande Azienda
quando-una-piccola-azienda-decide-di-essere-una-grande-azienda

Quando una piccola azienda decide di essere una Grande Azienda

Nessuno può negare che possedere una propria piccola azienda sia un’esperienza appassionante e gratificante.

A volte però, ci si può sentire come un piccolo granello di sabbia in un’enorme spiaggia caraibica, soprattutto quando ci si confronta con le attività e le forze dei propri competitors più grandi.

Può essere abbastanza comune per una piccola impresa avere una sorta di complesso d’inferiorità, e questo di solito deriva dal modo in cui l’imprenditore percepisce se stesso sul mercato.

Si può pensare di non essere abbastanza strutturati per competere, che non si ha l’esperienza necessaria o che non si dispone di sufficienti risorse. Bisogna essere consapevoli però, che potrebbe essere questo inutile senso d’inferiorità a trattenere la piccola azienda dallo sviluppare pienamente il proprio potenziale. Inutile negare, infatti, che la maggior parte dei proprietari di piccole imprese ha sempre sognato di guidare un’azienda di maggiori dimensioni.

Se siete in questa situazione e volete cambiare, allora dovete subito smettere di mantenere il vostro business un po’ nell’ombra, magari iniziando a pensare già da grande azienda e mostrando subito la vostra impresa come più grande di quanto oggi non sia.

Badate bene che questa non è necessariamente una menzogna. Vi basti pensare infatti che, spesso quando un cliente entra per la prima volta in contatto con voi, di solito assume che siate più grandi di quanto realmente siete. Perché fargli cambiare opinione?

Detto questo però, chi dice che essere piccoli è uno svantaggio? Se guardate il problema da un altro punto di vista, infatti, potreste anche pensare che la vostra non eccessiva dimensione sia, di fatto, una risorsa, soprattutto se riuscite a offrire ai vostri clienti un’esperienza più gradevole di quanto gli capiti di vivere con grandi aziende.

Molti clienti preferiscono un rapporto one-to-one perché questo non li fa sentire solo come un pezzo del fatturato di una grande società senza volto. È possibile quindi usare il proprio esser piccoli a vostro vantaggio rendendo la vostra azienda ancor più “accessibile” per i vostri clienti.

Altra valutazione riguarda le neo aziende che si preoccupano della loro poca esperienza, ipotizzando quindi che la clientela potrebbe non aver fiducia a causa del poco tempo da cui si è sul mercato. Valutate però che, ogni nuova azienda nasce da esperienze del passato. Utilizzate quindi qualsiasi esperienza vostra o dei vostri collaboratori, quindi anche quelle avute prima di entrare nella vostra azienda o nel vostro business.

Sarete sorpresi di scoprire come questa varietà di esperienze, condivise all’interno dell’organizzazione di un’azienda di piccole dimensioni, se ben comunicate all’esterno, possa fornire una percezione ben diversa e certamente migliore di quanto voi possiate immaginare.

Si tratta quindi di essere sempre in grado di convincere la vostra potenziale clientela che siete in grado di offrirgli ciò che desiderano. Il cliente vuole percepire anzitutto la vostra tranquillità e la vostra fiducia nei vostri mezzi, è questo che gli infonde sicurezza. Questo però può essere difficile da far percepire, se voi per primi avete dei dubbi sulle vostre capacità. Prima riuscirete a vedere la vostra azienda in un’ottica e sotto una luce migliore, prima riuscirete a competere realmente con aziende più grandi.

Iniziate quindi con il valorizzarvi maggiormente per quello che siete oggi traendone elementi di ulteriore valore per poi apparire e quindi divenire più Grandi di quanto siete oggi.

Fabrizio Diluca

Se hai apprezzato questo post sulla “Piccola Impresa“, dello stesso Autore puoi leggere anche:

About Fabrizio Diluca

Società: fd research group s.r.l.  -  Aree di competenza: Entrepreneurship, Leadership, Business Development, Marketing strategies, Sales Management  -   Interessi: Formazione, Business Coaching, Sviluppo e crescita personale, Musica, Alta Fedeltà, Investimenti Finanziari

Check Also

Alleanza dei Cervelli: il brainstorming per imprenditori e professionisti

Torna l’Alleanza dei Cervelli: il brainstorming per imprenditori e professionisti

Ho parlato spesso di Brainstorming e di Alleanza di Cervelli. Non è un’invenzione mia, io ...

6 commenti

  1. Una vera lezione di “autostima del business”, grazie Fabrizio!
    nadia

  2. Un bel testo, pieno di sacrosante verità.
    La difficoltà più grossa in cui purtroppo, soprattutto in questo periodo, incappa la piccola impresa è il supporto bancario che era già scarso e ora è praticamente nullo.
    La piccola/nuova realtà senza risorse adeguate è destinata a soccombere, nonostante la straripante voglia di far bene e di crescere.
    Grazie, Omar

  3. Grazie Omar! 🙂

    Concordo sulle attuali difficoltà di accesso al credito ma non sul fatto che questo comporti necessariamente soccombere per le piccole realtà.

    La voglia di crescere e far bene, se abbinata alla conoscenza, fa ancora la differenza. Il tema principale resta la capacità di vendere, che è sempre prioritaria rispetto alla possibilità di reperire risorse.

  4. Ottimo incoraggiamento per chi non si sente pronto a lasciare la strada vecchia che commercialmente porterà
    all’estinzione l’impresa, tutto quello che fino a ieri funzionava oggi non funziona più, le regole cambiano internet
    ci catapulta oltre frontiera. Io non ho potuto tramandare questa parte della crescita Aziendale ai miei 2 figli che hanno intrapreso la mia stessa specializzazione semplicemente perchè non la conosco, diventare Imprenditori piuttosto che venditori, l’esperienza nel commercio l’ho fatta da solo sbagliando più volte.
    Questo argomento necessità di più attenzione per tutti gli aspiranti Imprenditori incoraggiandoli a cambiare metodo di gestire l’Impresa grazie Fabrizio
    i migliori saluti
    Ersilio Teifreto classe 1947

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

tre − due =

Show Buttons
Hide Buttons

Vuoi diventare IMPRENDITORE?

Scarica l'EBook OMAGGIO "Libera l’Imprenditore che c’è in te!"

Un e-book adatto a chiunque abbia un Sogno Imprenditoriale, un’idea sulla quale voglia sviluppare un proprio business ma anche a chi aspira concretamente a divenire Imprenditore, oppure, a chi è già uno Startupper o un Neo Imprenditore.

Registrandoti confermi di accettare l'informativa sulla privacy