Home | Startupper | Fai i primi passi | Startup: da un garage al successo (Parte 1 di 2)
startup-da-un-garage-al-successo

Startup: da un garage al successo (Parte 1 di 2)

Le aziende nascono con diverse motivazioni, dal desiderio di risolvere un problema concreto al voler soddisfare un’esigenza personale, o ancora al fatto che l’idea risulta così innovativa da non poter essere abbandonata. Al di là della motivazione, un aspetto interessante si ha quando un’impresa nasce dal nulla guadagnando nel tempo l’attenzione del mondo e divenendo una multinazionale.

Tempo fa ho osservato con interesse una bellissima immagine pubblicata sul profilo di facebook di un amico, che riportava le grandi imprese nate in un garage. Il fatto che si possa iniziare in piccolo e costruire un impero è sbalorditivo. Ci sono tante start-up che hanno iniziato con un minimo investimento ma con grandi idee.

Le 10 principali società nate in un garage

 

Incuriosita da questi casi ho iniziato a cercare, leggere biografie, spulciare storie di aziende che avevano lo stesso comune denominatore: hanno iniziato ad avviare attività (che allora erano “solo” idee brillanti di una persona!) dal garage o soggiorno di casa, per diventare col tempo quasi un impero (alcune senza il quasi!). Del resto lo dicevano i nostri nonni: “fare di necessità virtù”, e dal garage a diventare una multinazionale il passo può essere breve! Voglio condividere con voi questo mero elenco, con la speranza che possa dare suggerimenti e stimoli…alcune come Apple e Mattel sono famose e della loro storia si è parlato e riparlato; altre un po’ meno note; di altre forse non si conosce nemmeno l’esistenza. Mi limito in questo articolo a riportare i dati oggettivi della storia così come ripresi da documenti, biografie, rapporti societari.

1) AMAZON

Amazon.com è stata fondata da Jeff Bezos nel 1994 come libreria online. La società ha mosso i suoi primi passi nel suo garage a Bellevue, Washington (Indirizzo: 10704 NE 28th, Bellevue, Washington). Ha venduto il suo primo libro nel luglio 1995 e lanciato la quotazione in borsa della società due anni dopo nel 1997. Oggi è il più grande rivenditore online del mondo.

2) APPLE

Nel 1976, Steve Jobs e Steve Wozniak, di 21 e 26 anni rispettivamente, hanno avviato la Apple Computer iniziando a vendere 50 unità dell’ Apple I di Wozniak a $ 500 a pezzo ad un rivenditore locale. Quando Jobs ha avuto l’ordine d’acquisto ha procurato il materiale da vari fornitori. Steve ed il loro suo team hanno costruito a mano 50 computer in 30 giorni in un garage di Cupertino (Indirizzo: 2066 Crist Dr, Los Altos, California). Oggi, Apple è la società di tecnologia più preziosa e ricca del mondo.

3) DISNEY

A circa 45 minuti dal Disneyland Park di Anaheim, California (Indirizzo: 4651 Kingswell Ave, Los Angeles), c’è una casa dove la Walt Disney ha iniziato la sua attività. Nel 1923, la casa apparteneva allo zio di Walt Disney, Robert Disney. Walt e suo fratello Roy andarono a vivere con lo zio ed avviarono il primo studio Disney nel garage con un posto auto sul retro. Li hanno iniziato a disegnare e filmare alcune parti delle “Alice Comedies” che poi finirono nella versione finale di “Alice nel paese delle meraviglie”. Oggi, Disney è la più grande società di media in tutto il mondo.

4) GOOGLE

I dottorandi di Stanford, Larry Page e Sergey Brin hanno avviato quella che oggi è conosciuta come Google nel garage di Susan Wojcicki (Indirizzo: 232 di Santa Margarita Avenue, Menlo Park, California) nel settembre 1998. Presto il progetto ha iniziato ad interferire col loro ruolo nell’università, quindi hanno cercato di venderlo a Excite per 1 milione di dollari. Excite ha rifiutato l’offerta ed ora Google è il sito con più traffico web al mondo.

5) HARLEY DAVIDSON

Nel 1901, a 21 anni, William S. Harley studiava dei progetti per creare un piccolo motore per alimentare e “potenziare” una bicicletta. Nel corso dei successivi due anni, Harley ed il suo amico d’infanzia, Arthur Davidson, costruirono un prototipo di bicicletta motorizzata a in una baracca di legno di pochi metri quadri a Milwaukee, nel Wisconsin. Hanno fondato ufficialmente la Harley-Davidson nel 1903 ed oggi è il marchio di moto più famoso del mondo.

6) HEWLETT-PACKARD

Nel 1939, Bill Hewlett e Dave Packard, due ingegneri elettronici, hanno fondato l’HP nel garage di Dave Packard, con un investimento iniziale di 538 $. Il loro primo prodotto è stato un oscillatore audio ed uno dei loro primi clienti era Walt Disney, che ha acquistato otto oscillatori per sviluppare il sistema audio per il film Fantasia. Una curiosità riguarda la nomenclatura dell’apparecchio: i due ingegneri scelsero appositamente di numerare il componente “200a” in maniera che non sembrasse il primo e per far credere che in precedenza fossero stati prodotti altri modelli. Il Garage di HP a Palo Alto (Indirizzo: 367 Addison Avenue, Palo Alto, California) è conosciuto come il luogo di nascita della Silicon Valley e HP è oggi una delle più grandi aziende del mondo.

7) LOTUS

Nel 1948, all’età di 20 anni, Anthony Colin Bruce Chapman Lotus Cars ha iniziato con la costruzione della prima vettura da corsa Lotus nelle stalle dietro il Railway Hotel, Hornsey, nord di Londra (Indirizzo: 472 Hornsey Rd, London N19 4EF). Chapman ha utilizzato una Austin7 del 1930 ed un trapano elettrico per costruire la Lotus Mark I.

Oggi Lotus è uno dei costruttori di auto da corsa più in tutto il mondo.

8) MAGLITE

Nel 1950, Tony Maglica se ne va da una Croazia dilaniata dalla guerra ed arriva in America.

Conoscendo molto poco l’inglese, si stabilì a Los Angeles e fece qualsiasi tipo di lavoro gli capitasse. Nel 1955, dopo aver messo da parte 125$, Tony compra il suo primo tornio pagando un acconto. Poi inizia a lavorare fuori da un garage in zona Los Angeles per la produzione di pezzi di precisione. Ha avviato la società Mag Instrument nel 1974 e venduto la prima torcia nel 1979. Oggi la torcia Maglite è utilizzata da tutti gli agenti di polizia negli Stati Uniti.

9) MATTEL

Harold “Matt” Matson ed Elliot Handler fondano la Mattel in un garage nel sud della California come azienda di cornici nel 1945. Per ottenere il massimo dai materiali, hanno iniziato a raschiare le cornici per creare le case delle bambole.

Ben presto le case delle bambole vendevano meglio delle loro cornici, così rivolsero la loro attenzione ai giocattoli. Oggi Mattel Inc. è la più grande azienda di giocattoli in tutto il mondo.

10) YANKEE CANDLE COMPANY

Nel 1969, a 16 anni, Michael Kittredge ha creato la sua prima candela profumata nel suo garage con pastelli a cera fusa per fare un regalo a sua madre. I vicini hanno mostrato interesse ad acquistare le sue candele, così ha iniziato la produzione di massa. Quattro anni più tardi, la produzione era diventata troppo grande per il garage così ha spostato la “Yankee Candle Company” in un vecchio mulino a Holyoke, Massachusetts.

Oggi è il più grande produttore di candele profumate negli Stati Uniti.

..continua….

 

 

About Nadia Toppino

Aree di competenza: Public Relations, Organizzazione Eventi, Food&Wine blogger, Creatività aziendale - Interessi personali: Food&Wine, Sociale e No profit, Business Networking

Check Also

Oggi voglio parlare di Brainstorming e di Alleanze di Cervelli!

Alleanza dei Cervelli: il brainstorming per imprenditori e professionisti

Oggi voglio parlare di Brainstorming e di Alleanze di Cervelli! Da Wikipedia la definizione che ...

4 commenti

  1. ed invece la mia invenzione è nata davanti alla mensola di un termosifone, che non era nemmeno il mio!!! Sarà un successo, non perché è bella, comoda e divertente: perché, come già capitò ai personaggi citati nell’articolo …. io ci credo!

  2. Grazie Tiziana per la tua esperienza! In effetti il “garage” vuole simboleggiare un inizio particolare, dal “piccolo”, da un luogo di casa, dal soggiorno o dalla cucina! Certo, la mensola del termosifone è del tutto particolare! Vuoi parlarci della tua invenzione?
    Grazie ancora!
    Nadia

  3. Grazie Nadia per la fonte di ispirazione! Da startup non possiamo che prendere a esempio le realtà che tu hai citato (fatti i dovuti distinguo) per remare nella giusta direzione. Ciò di cui mi sto, di fatto, sempre di più convincendo è che dietro ai grandi nomi che dominano il mercato, ci sono persone come noi con particolari qualità e caratteristiche comuni, quali la perseveranza, la passione per ciò che si fa ma soprattutto tantissimo impegno.
    Bisogna sfatare il mito che dietro a un grande imprenditore ci siano solo (in ordine sparso) fortuna, grandi disponibilità economiche, spintarelle, facilitazioni varie, e compagnia bella. Su questo tema sto leggendo un libro davvero illuminante (Great by Choice di Jim Collins) che analizza proprio come le storie di successo si connotino proprio per impegno e dedizione e non per altre “magiche” combinazioni. Il successo è prima di tutto una visione che si raggiunge mattoncino dopo mattoncino, giorno dopo giorno…. o almeno questo è il mio credo.

  4. Nadia Toppino

    Grazie Simone,
    per il tuo commento e per gli spunti di riflessione, incluso il consiglio sul libro “illuminato”!
    Chi si basa su motivazioni quali “fortuna, disponibilità economiche, spintarelle…” e non mette in primo piano “capacità, passione, determinazione, perseveranza…” ha solo desiderio di trovare delle facili scuse a propri fallimenti o incapacità di raggiungere obiettivi!
    Continua a seguire la seconda parte dell’articolo, di prossima uscita, dove l’elenco si arricchisce di casi anche italiani!
    Grazie ancora e complimenti per la vostra attività!
    Nadia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × 5 =

Show Buttons
Hide Buttons

Vuoi diventare IMPRENDITORE?

Scarica l'EBook OMAGGIO "Libera l’Imprenditore che c’è in te!"

Un e-book adatto a chiunque abbia un Sogno Imprenditoriale, un’idea sulla quale voglia sviluppare un proprio business ma anche a chi aspira concretamente a divenire Imprenditore, oppure, a chi è già uno Startupper o un Neo Imprenditore.

Registrandoti confermi di accettare l'informativa sulla privacy