Home | Eventi | Un’alleanza dei Cervelli “cucita” con gusto!

Un’alleanza dei Cervelli “cucita” con gusto!

Bottiglie di vino dalle etichette importanti, birre dall’aspetto elegante, pacchetti di biscotti di altissima qualità, barattoli di tartufi, profumi di salumi e formaggi italiani: tutto questo ha accolto il gruppo di professionisti e imprenditori che ha preso parte all’appuntamento dell’Alleanza dei Cervelli, edizione giugno 2015.

Un’accoglienza golosa e curiosa, che ha inizialmente stimolato più il palato del cervello…ma solo inizialmente perché tra gli incontri, le chiacchiere e le presentazioni iniziali, lo stimolo maggiore è arrivato appunto alle teste ben funzionanti e attive dei partecipanti, pronti a lavorare a gruppi e a presentare il proprio progetto per avere consigli, consulenza e idee creative dagli altri  “imprenditori e professionisti illuminati”, come ormai vengono definiti i partecipanti a questo evento.

L’Alleanza dei Cervelli è l’ incontro tra imprenditori e professionisti che ImpresaInCorso organizza regolarmente in location sempre diverse, normalmente a “casa” di imprenditori che vogliono mettere in vetrina la propria azienda, in situazioni più particolari anche in Caserma o in sedi istituzionali.

Questa volta si è scelta una sede golosa e forte del Made in Italy nel settore cibo: Sartoria del Gusto è un’azienda giovane, con sede a Lainate,  così come giovane è chi l’ha creata (Marco Segaloni) con l’intento di diffondere in Italia e all’estero i prodotti dell’eccellenza alimentare italiana, prodotti ricercati e non in vendita nella grande distribuzione, prodotti scovati direttamente dai produttori e venduti in massicce quantità soprattutto all’estero, e nello specifico a Mosca e Dubai.

L’esordio è stato con un’interessante descrizione della storia seppur giovane dell’azienda e una presentazione di tutti i partecipanti, i quali poi, divisi in tavoli di lavoro, hanno messo “a nudo” il  loro progetto da sviluppare,  l’idea o problematica su cui volevano consigli, opinioni, idee creative e diverse da quelle che loro stessi avrebbero potuto ideare. In un giro di tavolo proficuo, strutturato, ben temporizzato, si sono alternati i progetti e le idee di tutti, con uno scambio degno del migliore brain-storming creativo, in cui l’unica cosa bandita, come sempre nelle Alleanze dei Cervelli,  è stata la critica e il dibattito fine se stesso: le idee che non piacciono vengono scartate, o meglio migliorate e sviluppate, ma visto che la critica uccide la creatività è meglio evitarla!

Ognuno ha ascoltato i progetti degli altri, ha fornito il suo miglior contributo, nella ferma convinzione che dare porta poi a ricevere, e così è stato: tutti hanno ricevuto valide idee,  suggerimenti, opinioni creative e alternative. Progetti di aziende edili  alternati a business legati alla formazione; ristrutturazioni di grandi studi di comunicazione alternati a progetti del settore QuattroRuote; idee e attività in campo digitale  insieme a progetti agricoli di orti; lavori in campo editoriale insieme ad aziende del settore della ristorazione.

Insomma uno scambio ricco e produttivo, di quelli che in un periodo in cui molti  si lamentano della crisi e vedono solo la negatività del mercato,  fa comprendere come chi vuole crescere lo può fare e mettendosi in gioco  ottiene sicuri risultati, con un passo avanti rispetto alla concorrenza.

L’apericena a metà lavori ha consentito sia una pausa del “lavoro cerebrale” intenso, che uno scambio di idee anche con i partecipanti degli altri tavoli, perché quando si comprende che “pensare al di fuori degli schemi” è utile, poi non se ne può più fare a meno!

A fine Alleanza come sempre in ogni tavolo è stato votato il “cervello” più produttivo, quello che durante la serata ha fornito più idee creative, più contributi….e le premiazioni hanno ancora una volta messo in evidenza le parole di soddisfazione di chi partecipa a questo evento: entusiasmo, gratitudine per ciò che si riceve, e tanta energia positiva unita a un progetto “nero su bianco” degno di una consulenza fornita da veri professionisti, insieme questa volta ad una forte necessità di fare “Alleanza dei Cervelli” più spesso, “anche al bar ascoltando le idee che il barista ci regala, magari da una visione che consideriamo poco esperta ma che potrebbe darci l’illuminazione giusta”!

Per le prossime edizioni dell’Alleanza dei Cervelli continua a seguirci su impresaincorso.it o sulla nostra pagina Facebook.

About Nadia Toppino

Aree di competenza: Public Relations, Organizzazione Eventi, Food&Wine blogger, Creatività aziendale - Interessi personali: Food&Wine, Sociale e No profit, Business Networking

Check Also

Neuro-enologia: il vino che colpisce grazie ad una comunicazione efficace

Neuro-enologia: il vino che colpisce grazie ad una comunicazione efficace!

Nell’articolo “Imparare il networking da un calice di vino!”  abbiamo letto che: Il vino è innanzitutto sensazioni, ...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

8 − 2 =

Show Buttons
Hide Buttons

Vuoi diventare IMPRENDITORE?

Scarica l'EBook OMAGGIO "Libera l’Imprenditore che c’è in te!"

Un e-book adatto a chiunque abbia un Sogno Imprenditoriale, un’idea sulla quale voglia sviluppare un proprio business ma anche a chi aspira concretamente a divenire Imprenditore, oppure, a chi è già uno Startupper o un Neo Imprenditore.

Registrandoti confermi di accettare l'informativa sulla privacy