Home | Imprenditore | 7 errori da evitare nella propria Strategia Marketing
strategia marketing

7 errori da evitare nella propria Strategia Marketing

Mi spiace dirlo ma, nelle micro e piccole imprese, strategia marketing e piani marketing sono spesso inesistenti, casuali o approssimativi.

Servirebbe quindi un minimo di impegno per creare una strategia di marketing fuori dagli schemi comprendendo come le tecniche di marketing si sono evolute nel tempo.

Il piano di marketing dovrebbe essere chiaro anzitutto all’imprenditore perchè è lui che ha l’obiettivo di ottenere una risposta convincente da parte del target di clientela cui si rivolge.

Per procedere nel modo giusto nello sviluppo di una strategia marketing e di un piano di marketing efficaci, questi i sette grandi errori da evitare…

1. Avere un approccio eccessivamente professionale

Aspetto professionale e linguaggio idoneo sono importanti in ogni strategia marketing, ma i livelli di enfatizzazione di tale aspetto variano notevolmente secondo i settori.

Il modo di comunicare di un’impresa che commercializza prodotti per l’intrattenimento sarà inevitabilmente diverso da quello di un’azienda che crea software o che produce macchinari.

Detto ciò, nulla vieta a questi ultimi di trovare, entro i giusti limiti, elementi di comunicazione giocosi, accattivanti, che tendano a colpire proprio per la loro diversità o per quanto inaspettati dal target di riferimento.

Essere un po’ più “informali”, può risultare invitante per molti nuovi clienti che, al contrario, potrebbero intimidirsi eccessivamente di fronte ad un’impresa troppo imponente.

Fondamentale in tal senso, trovare il giusto equilibrio tra l’uso eccessivo o il sottoutilizzo del gergo di settore.

E’ importante muoversi su quella linea sottile che esiste tra l’uso smodato di termini che potrebbero risultare ostici per quanto appropriati e la semplificazione a tutti i costi che può rivelarsi più offensiva che utile.

2. Più ne raggiungo, meglio è

Nulla di più lontano dalla realtà di un buon piano di marketing. Raggiungere il maggior numero di persone possibili, non si tradurrà necessariamente in nuovi clienti.

La chiave per una strategia marketing di successo è di trovare uno specifico mercato di nicchia e proporre loro quello che vogliono.

Necessario quindi dedicare del tempo per ricercare e scoprire dove si trova il mercato di nicchia di riferimento e come raggiungerlo al meglio.

Solo dopo averlo trovato, il concetto originale del “più sono e meglio è”, si potrà effettivamente applicare con risultati apprezzabili.

3. Comunicare al gruppo

Anche se si sta parlando a un ampio bacino di possibili clienti, mai parlare al potenziale cliente come se fosse parte di un gruppo.

I migliori piani di marketing fanno sentire il potenziale cliente coinvolto direttamente, come se stessimo dialogando direttamente con lui. Questo crea uno stato d’animo che lo renderà propenso a sentirsi importante per noi.

4. Non far percepire subito il proprio Valore

Le campagne di marketing troppo spesso perdono il focus sui propri obiettivi reali, evitando così di evidenziare quello che i clienti pensano e vorrebbero sentirsi dire.

Spesso si tende a cercare di convincere i potenziali clienti per forma o impatto dimenticando quanto cose come le testimonianze di altri clienti o recensioni positive sul proprio prodotto o servizio non abbiano prezzo.

A volte s’investe molto per ottenere un certo messaggio o una certa immagine sottovalutando il beneficio molto più premiante di un omaggio particolare o di un’offerta realmente speciale, unica e dedicata.

5. Il nostro marketing parla di noi

Errore clamoroso!

Il marketing non deve parlare di noi ma far comprendere al potenziale cliente come il nostro prodotto o servizio sia talmente unico da adattarsi perfettamente a lui.

Una strategia marketing ha successo quando ha la capacità di mostrare al potenziale cliente come lo stesso non possa “vivere” senza i nostri prodotti o servizi.

6. I clienti vogliono solo i fatti

Se siamo abbastanza fortunati da catturare l’attenzione dei nostri potenziali clienti, è così importante riuscire a fornirgli informazioni utili a caratterizzarci in poco tempo che dovremmo tassativamente evitare di “bombardarlo” con la lettura di tabelle, grafici o blocchi di informazioni numeriche o di testo che sarebbero solo tremendamente noiosi.

I clienti sono persone e la gente inevitabilmente non vuole solo i fatti. Le persone vogliono provare emozioni o quantomeno vedere immagini interessanti o trovarsi di fronte ad un linguaggio accattivante.

Vogliono essere attratte, trattenute nella visione e nella lettura. In assenza, non hanno alcun interesse ad ascoltare ciò che vogliamo comunicargli.

Il coinvolgimento deriva sempre dalle emozioni che proviamo.

7. L’obiettivo del nostro piano è ottenere nuovi clienti

Certo, l’obiettivo del marketing è di ottenere nuovi clienti ma questo non dovrebbe mai essere il messaggio che trasmettiamo. A nessuno piace essere “merce”.

Il marketing di successo passa oggi dalla condivisione di informazioni che forniscono valore al potenziale cliente e che agevolano la costruzione di un rapporto ottimale con il cliente stesso.

Ci sono molti altri errori che si possono commettere nel costruire la propria strategia marketing ma questi sette sono certamente tra quelli più comuni, tienine quindi conto, perchè l’ultima cosa di cui hai bisogno è perdere tempo prezioso e denaro in piani di marketing inefficaci.

Hai una tua strategia ed un piano di marketing? Stai commettendo qualcuno di questi errori?

Fabrizio Diluca

Fabrizio Diluca Linkedin Fabrizio Diluca Twitter

Se hai apprezzato questo post sul “Marketing”, dello stesso Autore puoi leggere anche:

About Fabrizio Diluca

Società: fd research group s.r.l.  -  Aree di competenza: Entrepreneurship, Leadership, Business Development, Marketing strategies, Sales Management  -   Interessi: Formazione, Business Coaching, Sviluppo e crescita personale, Musica, Alta Fedeltà, Investimenti Finanziari

Check Also

Dai “limiti” del brainstorming a vantaggi dell’Alleanza dei Cervelli!

Dai “limiti” del brainstorming ai vantaggi dell’Alleanza dei Cervelli

Quali sono i vantaggi di un brainstorming tra imprenditori e professionisti? E quali differenze ci sono rispetto ...

8 commenti

  1. Grazie Fabrizio!
    Interessante e istruttivo….focus sposato in tutto e per tutto sul cliente, anche nel messaggio del “comunicato pubblicitario”….molte logiche “errate” da modificare!
    Applico applico!
    grazie,
    Nadia

  2. Totalmente d’accordo sull’importanza del feedback. Quasi il 50% dei miei clienti arriva grazie alla sezione feedback del mio sito web

  3. Ottimi spunti Fabrizio!
    Ammetto che, come neo-realtà nel mondo consulenza web, noi per primi ci siamo trovati ad incartarci in un paio degli errori che hai espresso così chiaramente nel tuo articolo.

    Sicuramente studiare la giusta comunicazione e il giusto approccio da utilizzare per arrivare ai clienti / utenti è fondamentale!

  4. Splendido articolo, molto efficace. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici + nove =

Show Buttons
Hide Buttons

Vuoi diventare IMPRENDITORE?

Scarica l'EBook OMAGGIO "Libera l’Imprenditore che c’è in te!"

Un e-book adatto a chiunque abbia un Sogno Imprenditoriale, un’idea sulla quale voglia sviluppare un proprio business ma anche a chi aspira concretamente a divenire Imprenditore, oppure, a chi è già uno Startupper o un Neo Imprenditore.

Registrandoti confermi di accettare l'informativa sulla privacy